Una conferenza regionale per il diritto alla salute mentale

Nell’ambito del mese dei diritti umani l’ASARP, l’associazione sarda per l’attuazione della riforma psichiatrica ha organizzato una conferenza regionale il 10 novembre dal titolo “Il diritto alla salute mentale” sui bisogni, l’organizzazione dei servizi, le potenzialità e le criticità e le proposte operative. La conferenza regionale si svolgerà alle ore 15.30 al T HOTEL – nella Sala meeting T4 – 1° piano, in Via dei Giudicati a Cagliari.

Per l’ASARP la conferenza regionale del 10 novembre rappresenta un momento prezioso di confronto sui servizi di salute mentale di comunità orientati alla guarigione e nel pieno rispetto dei diritti umani. L’Asarp chiede un cambio di rotta che valorizzi le risorse umane, finanziarie e culturali indirizzate alla restituzione di una vita normale fatta di lavoro, di casa e di relazioni affettive per le persone che vivono esperienze di sofferenza mentale. Per la presidente dell’Asarp Gisella Trincas “Il diritto alla salute, e quindi alla salute mentale, è un diritto costituzionale che si traduce in accesso alle cure e ai trattamenti nel rispetto del principio della dignità della persona umana. Per la società una buona salute mentale contribuisce alla prosperità, alla solidarietà e alla giustizia sociale”.

Sono previsti i saluti di Luigi Benedetto Arru – Assessore regionale alla sanità. Coordina: Roberto Loddo – ASARP e intervengono: Gisella Trincas Presidente ASARP, Fabrizio Starace Presidente Società Italiana Epidemiologia Psichiatrica Giovanna Del Giudice Presidente Conferenza Salute Mentale Franco Basaglia Nerina Dirindin Senatrice, componente commissione permanente igiene e sanità Daniele Pulino Fondazione Franca e Franco Basaglia Antonello Pittalis Responsabile SRRS Sassari Alessandro Coni Direttore DSM Sanluri e Carbonia Augusto Contu Direttore DSM Cagliari Mauro Carta Co responsabile progetto WHO QualityRights area mediterranea Aldo Casadio Coordinatore dell’A.T.S. Sardegna per la Medicina Penitenziari. L’ingresso è libero e gratuito. Verrà inoltre rilasciato l’attestato di partecipazione. Per maggiori informazioni, la segreteria organizzativa Asarp risponderà ai seguenti numeri di telefono: 3381597287 e 3207721343 e via mail: ass.asarp@tiscali.it